Come eliminare il gonfiore addominale con la buccia di mela

2395
Come eliminare il gonfiore addominale con la buccia di mela

Come eliminare il gonfiore addominale con la buccia di mela. La mela è un frutto delizioso, economico e ideale da includere nella dieta quotidiana in molti modi diversi.

Molti tolgono la buccia della mela prima di consumarla, In realtà, però, proprio come succede anche con altri tipi di frutta, è proprio nella buccia che si concentra gran parte delle sue proprietà nutritive. Oggi ti spiego Come eliminare il gonfiore addominale con la buccia di mela.

Nella buccia della mela si trova una concentrazione maggiore di nutrienti. Questi favoriscono la nostra salute digestiva e possono aiutarci a ridurre l’accumulo di grasso.

Per questo motivo, coloro che buttano via la buccia stanno commettono un grave errore, poiché, anche se non è tanto saporita quanto la polpa, è molto sana e vale la bene consumarla.

La mela è un frutto delizioso, economico e sano. Tuttavia, si tende sempre a scartare la buccia, e con essa tutte le sue incredibili proprietà. In questo articolo ti spieghiamo come usare la buccia di mela per godere delle sue proprietà.

Il rimedio a base di buccia di mela è digestivo e astringente, aiuta a combattere la gastrite, il gonfiore addominale o la diarrea, e combattere contro le digestioni pesanti. Al rimedio si aggiunge anche il limone, la cannella e il miele, anch'essi ricchi di nutrienti.

Leggi anche

Dieta della mela per perdere 5 chili in 5 giorni e disintossicare completamente l’organismo

A seguire, come eliminare il gonfiore addominale con la buccia di mela

Ingredienti della tisana digestiva di buccia di mela, cannella, miele, limone: la buccia di due mele rigorosamente biologiche, un bastoncino di cannella, limone, miele e mezzo  litro d’acqua.

Porta le bucce di mela ad ebollizione per circa 5 minuti, poi ritira dal fornello e aggiungi la cannella. Fai riposare per 10 minuti, poi filtra la tisana, aggiungi qualche goccia di limone e un cucchiaino di miele d’api.

Con le quantità descritte sopra si possono preparare due infusi, da bere dopo i pasti principali.

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE

Shares
facebook sharing button Share
messenger sharing button Share
whatsapp sharing button Share
pinterest sharing button Pin