Gli incredibili benefici dei capperi: 11 motivi per mangiarli più spesso

1451
Gli incredibili benefici dei capperi: 11 motivi per mangiarli più spesso

Gli incredibili benefici dei capperi: 11 motivi per mangiarli più spesso. Perfetti con il pesce, la carne, nelle insalate o nella pasta, i capperi sono adatti a ogni combinazione. Un condimento carico di sapore e non solo.

I capperi vengono utilizzati principalmente come condimento o per guarnire, ma sorprendentemente hanno anche molti benefici per la salute. Oggi ti scrivo gli incredibili benefici dei capperi: 11 motivi per mangiarli più spesso.

I capperi sono i boccioli dei fiori della pianta Capparis Spinosa, appartenente alla famiglia delle Capparidaceae.

Diffusi soprattutto nell’area mediterranea e conosciuti sin dall’antichità per le loro proprietà benefiche, i capperi sono famosi anche per la loro facilità di coltivazione, in quanto crescono spontaneamente in terreni calcarei e necessitano di poca acqua per vivere e svilupparsi.

A Pantelleria i capperi sono un prodotto IGP, quelli di Salina sono tutelati come presidio Slowfood.

In altre regioni d’Italia troviamo capperi inseriti come prodotti tradizionali del territorio, come i quelli sardi di Selargius, quelli di Mattinata nel Gargano e quelli di Gargnano sul Lago di Garda.

Generalmente i capperi si consumano dopo averli risciacquati dal sale o dall’aceto, aggiunti ad altre pietanze tra cui le insalate verdi, di riso o di pasta.

In fitoterapia si utilizza la radice, che vanta proprietà diuretiche, amare e astringenti e viene utilizzata come aperitivo tonico ed eccitante.

Sebbene la droga del cappero sia rappresentata dalla radice, negli ultimi anni è cresciuto l’interesse verso le proprietà dei boccioli che hanno dimostrato molteplici effetti benefici e nessun effetto collaterale.

Proprietà dei capperi

Tradizionalmente i capperi sono impiegati nel trattamento di numerosi disturbi tra cui la febbre, il mal di denti, mal di schiena e i dolori mestruali.

Come spesso accade, l’uso popolare di una pianta porta i ricercatori a studiarne la composizione e a valutarne l’efficacia.

Gli studi hanno in parte confermato le proprietà di questa pianta utilizzata come medicamento già dagli antichi romani. 

I numerosi studi effettuati sulle piante di cappero hanno mostrato che diverse parti della pianta, tra cui le radici, i boccioli, i frutti e i semi contengono composti bioattivi.

Calorie e valori nutrizionali dei capperi

Le sue calorie sono davvero poche, in 100 g di capperi, infatti, vi sono solo 23 kcal.

Inoltre, in 100 g di capperi troviamo:

  • 83,5 g di acqua
  • 4,9 g di carboidrati
  • 3,2 g di fibra
  • 2,3 g di proteine
  • 0,8 g di grassi
  • 4 mg di vitamina C,
  • 138 UI di vitamina A,
  • 24,6 mg di vitamina K,
  • 0,88 mg di vitamina E,
  • 0,652 mg di niacina,
  • 0,139 mg di riboflavina,
  • 1,7 mg di ferro,
  • 2960 mg di sodio,
  • 40 mg di potassio,
  • 96 KJ di energia.

Leggi anche: Gli incredibili benefici delle fave: 10 motivi per mangiarne di più

Gli incredibili benefici dei capperi: 11 motivi per mangiarli più spesso

Fonte di antiossidanti

I capperi sono ricchi di composti flavonoidi tra cui rutina e quercetina. Entrambi questi composti sono potenti fonti di antiossidanti.

Gli antiossidanti sono noti per prevenire i radicali liberi, che possono causare cancro e malattie legate alla pelle.

  • La rutina aiuta a regolare la circolazione del sangue e può essere molto utile nel trattamento dei vasi sanguigni tesi.
  • Ricerche recenti rivelano che la quercetina ha proprietà analgesiche, antinfiammatorie, antibatteriche e anti-cancerogene.
Antistaminico naturale

Tra le proprietà riconosciute alla rutina c’è anche quella di essere un ottimo antistaminico naturale.

Gli estratti di Capparis Spinosa sono, quindi, ricchi di sostanze antistaminiche e che controllano i mastociti, cellule coinvolte nei processi infiammatori e nelle reazioni allergiche.

Le persone affette da allergie possono dunque trarre benefici da un regolare consumo di capperi.

Proprietà antinfiammatorie

I frutti del cappero sono stati spesso usati, nella medicina popolare, come trattamento dei disturbi infiammatori, tra cui anche i reumatismi.

Grazie alle grandi quantità di quercetina, un flavonoide, e di vitamina E che aiuta le cellule a mantenere la propria integrità, i capperi svolgono una funzione antinfiammatoria e, secondo studi ancora in corso, antitumorale.

Proprietà antitumorali

In diversi studi, gli estratti di frutti di cappero hanno letteralmente ucciso le cellule tumorali del fegato e dello stomaco.

L’estratto di cappero, infatti, riduce la produzione di proteine ​​che aiutano le cellule tumorali a sopravvivere e attiva due proteine responsabili della loro morte.

Tuttavia, questo non significa necessariamente che i capperi abbiano un valore medico nella terapia del cancro. 

Molte sostanze, comprese le sostanze chimiche decisamente tossiche come la candeggina, hanno effetti anti-cancro nelle cellule ma non riescono a superare ulteriori studi o sperimentazioni cliniche a causa della mancanza di sicurezza o efficacia.

Un altro studio ha esaminato le proprietà dell’olio essenziale estratto dai fiori e dalle foglie della pianta, rendendo nota l’azione anti-proliferativa sulle cellule del tumore del colon.

Riducono il rischio di aritmia cardiaca

I capperi contengono alte dosi di quercetina bioflavonoide, che svolge un ruolo importante nel funzionamento dei canali ionici del potassio della famiglia del gene KCNQ. 

Se disfunzionali, questi canali aumentano la probabilità di sviluppare diverse condizioni di salute pericolose, inclusa l’aritmia cardiaca. 

La quercetina presente nei capperi può indurre i canali KCNQ ad aprirsi, promuovendo così un’attività cardiaca più sana. 

Prevengono la malattia di Alzheimer

Le persone che consumano regolarmente flavonoli come la quercetina hanno meno probabilità di sviluppare l’Alzheimer. 

Questo rischio ridotto può derivare dagli antiossidanti naturali e dalle proprietà antinfiammatorie di questi flavanoli, di cui i capperi ne contengono alti livelli, che limitano il danno cellulare.

Rafforzano il sistema immunitario

I fagociti sono cellule che inglobano e digeriscono microrganismi, corpi estranei, altre cellule dello stesso organismo destinate alla morte.

Secondo alcune ricerche, gli estratti di cappero aumentano l’attività dei fagociti, rafforzando quindi il sistema immunitario.

Inoltre, uno studio italiano ha mostrato che il decotto di radici di Capparis Spinosa inibisce la crescita dei batteri:

  • Deinococcus radiophilus, 
  • Staphylococcus epidermis,
  • Streptococcus faecalis.

Leggi anche: Come rinforzare il sistema immunitario: Rimedi naturali e consigli

Continua su: Gli incredibili benefici dei capperi: 11 motivi per mangiarli più spesso

Abbassano i livelli di glicemia

La ricerca ha dimostrato che i capperi contengono sostanze che aiutano a ridurre i livelli di zucchero nel sangue e che migliorano il funzionamento del fegato nelle persone diabetiche senza avere effetti collaterali sui reni.

L’estratto del cappero non ha influenzato i livelli di insulina ma invece ha aumentato la disgregazione dello zucchero, la sensibilità all’insulina e riduce l’assorbimento di zucchero nell’intestino.

Gli estratti acquosi di capperi mostrano una significativa attività anti-iperglicemica ed effetti anti-diabetici e anti-obesità.

Perdita di Peso

I capperi sono ideali per la perdita di peso, grazie al loro alto contenuto in fibre alimentari (3,2 g ogni 100 g) e al basso apporto calorico.

Inoltre, vengono spesso attribuite loro proprietà stimolanti, che aiutano il processo digestivo. Uno studio condotto in Marocco ha dimostrato che i benefici di questo vegetale per quanto riguarda il controllo del peso.

In questo caso, l’ideale è consumare i capperi al naturale se si vogliono mantenerne attive tutte le proprietà ipocaloriche e nutrizionali, evitando quindi le confezioni sott’olio o sotto sale.

Idratano la pelle

Anche la pelle beneficia delle proprietà dei capperi, in quanto idratano l’epidermide e danno sollievo in caso di secchezza.

Viene anche utilizzato nel trattamento di disturbi della pelle come:

  • arrossamento della pelle,
  • irritazione,
  • brufoli. 

I capperi sono usati nei prodotti per la cura della pelle e grazie alle sue proprietà antiossidanti aiuta a rallentare il processo di invecchiamento cutaneo.

Inoltre, secondo uno studio del 2002, contengono composti in grado di proteggere la pelle dai raggi ultravioletti del sole, che possono essere pericolosi per la salute e causare tumori alla pelle come il melanoma.

Favoriscono la crescita dei capelli

I capperi sono ampiamente utilizzati anche nei prodotti per la cura dei capelli poiché sono ricchi di vitamina B e ferro. Entrambi sono noti per promuovere la crescita dei capelli. 

  1. La vitamina B aiuta la circolazione sanguigna nel nostro corpo. Quindi sostiene la salute generale dei capelli poiché la circolazione sanguigna è una condizione primaria per capelli sani e lucenti. 
  2. Il ferro aiuta a prevenire la caduta dei capelli.

Controindicazioni

Se non si esagera con le dosi, i capperi, come tutti gli alimenti d’altronde, non hanno controindicazioni.

Si consiglia un uso moderato alle donne in gravidanza e se ne sconsiglia l’utilizzo alle persone che si sottopongono ad interventi chirurgici.

Inoltre, poiché contengono un’elevata quantità di sodio, i capperi trattengono naturalmente l’acqua, quindi possono farti sentire gonfia. Fai attenzione a non mangiare una quantità eccessiva di capperi.

Per la stessa ragione, non dovresti assumere capperi se segui una dieta a basso contenuto di sodio.

Leggi anche

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE

Shares
facebook sharing button Share
messenger sharing button Share
whatsapp sharing button Share
pinterest sharing button Pin