La Dieta Kousmine: Menu Settimanale Tipo per Dimagrire in maniera Naturale

1166
La Dieta Kousmine: Menu Settimanale Tipo per Dimagrire in maniera Naturale

La Dieta Kousmine: Menu Settimanale Tipo per Dimagrire in maniera Naturale. Utile per dimagrire, ma anche per aiutare il tuo corpo a restare sano e in forma.

Scopri tutti i segreti della dieta Kousmine: menu settimanale, utile per dimagrire, ma anche per aiutare il tuo corpo a restare sano e in forma. Seguendo il nostro esempio di menù settimanale, non soltanto riuscirai a perdere qualche chilo, ma migliorerai notevolmente il tuo benessere a 360°

Seguire un esempio di menù settimanale della dieta Kousmine è utile non soltanto per dimagrire, ma anche per aiutare la nostra salute. Anche se non ne parla molto, soprattutto in confronto a diete più recenti come la Dukan, la Dash o la Tisanoreica, la dieta Kousmine ha una lunga storia.

Si tratta di un sistema alimentare ideato dalla ricercatrice sovietica Catherine Kousmine (1904-1992), che ha dedicato la sua vita a trovare il modo di combattere il cancro, le malattie degenerative e quelle autoimmuni, mediante l'alimentazione.

Anche se ideata con l'obbiettivo di contrastare patologie quali la sclerosi multipla, la colite ulcerosa, il morbo di Crohn e l’artrite reumatoide, la dieta Kousmine è stato riscoperto come valido sistema alimentare per dimagrire, aiutandoci a ridurre, in generale, le conseguenze derivanti da una dieta squilibrata e poco salutare.

Come funziona la dieta Kousmine? 

Dal punto di vista delle scelte alimentari, la dieta Kousmine impone di:

  1. consumare al massimo un bicchiere di vino rosso al giorno;
  2. diminuire il più possibile i grassi animali e quelli idrogenati;
  3. eliminare gli oli spremuti a caldo, prediligendo l'olio extravergine d'oliva;
  4. eliminare lo zucchero aggiunto e tutti i cibi che contengono edulcoranti, prediligendo lo zucchero integrale o il miele;
  5. bere succhi di frutta naturali;
  6. eliminare tutta la pasticceria industriale (unica concessione il cioccolato fondente puro);
  7. ridurre il consumo di carne, favorendo quello di pesce e di carne bianca; 
  8. ridurre il consumo di latte, latticini e formaggi stagionati;
  9. optare per i legumi e i cereali come fonti di proteine;
  10. ridurre il caffè;
  11. bere almeno un 1,5 litri di acqua al giorno;
  12. diminuire il consumo di sale ed evitare tutti gli alimenti conservati, definiti “morti”.

I principi cardine della dieta Kousmine: un esempio di menù virtuoso

La dieta Kousmine si basa su alcuni assunti fondamentali che rendono i suoi menù davvero esemplari per la nostra salute, oltre che per dimagrire:

E’ necessario eliminare l'acidosi dell'organismo che, secondo la Dott.ssa Kousmine, è la fonte principale di squilibrio organico.

Vanno diminuite le tossine, che aggravano l'affaticamento del sistema immunitario, mediante l'igiene intestinale. Come strumento per l'igiene intestinale e per liberarsi dalle tossine presenti nel corpo, vengono consigliati enteroclismi regolari e la pratica dell'Oil pulling.

All’organismo vanno forniti gli alimenti necessari alla costruzione delle sostanze disinfiammanti naturali.

Vanno integrate le vitamine che sono carenti a causa di un assorbimento insufficiente, provocato da disordini intestinali, cure antibiotiche, chemioterapie ecc.

Bisogna eliminare i fattori di rischio come fumo, abuso di alcolici, esposizione ai pesticidi, a sostanze tossiche e ad onde elettromagnetiche.

Vanno diminuiti lo stress e i ritmi di vita troppo frenetici.

Leggi anche

Dieta vegetariana di 7 giorni, a base di zuppa, per perdere 8 chili

A seguire la Dieta Kousmine: Menu Settimanale Tipo per Dimagrire in maniera Naturale

Dieta Kousmine: un esempio di menù settimanale

  1. Per Colazione: Un esempio di menù settimanale della dieta Kousmine prevede quotidianamente una colazione molto ricca.

    Andrà benissimo, ad esempio, una crema budwig (ricca di vitamine e zuccheri semplici della frutta, auxine e carboidrati dei cereali integrali crudi), da accompagnare con un tè verde o un infuso e della frutta fresca da alternare di giorno in giorno, anche in base alla stagione.

  2. Per pranzo: scegliete verdure o frutta crude, cereali integrali biologici (cotti in minestra o bolliti e conditi con olio crudo e aromi).

    Potete alternare del riso basmati con filetto di pesce e verdure a vapore a un'insalata mista o a dei carciofi a fettine con limone e prezzemolo o farro con spinaci. Le proteine animali vanno assunte con moderazione.

  3. Per merenda: frutta secca o fresca da accompagnare con yogurt magro e una fetta di pane.
  4. Per cena: invece, dev'essere il pasto più povero, più leggero del pranzo e da consumarsi almeno tre ore prima di andare a letto.

    Potete scegliere fra verdure crude; minestra di cereali, magari tritati a freddo in zuppe con legumi; couscous di kamut; crema di fave, zucca o lenticchie; del tofu saltato in padella con radicchio. Per dessert: yogurt e pera cotta o mele cotte con granella di nocciole.

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE

Shares
facebook sharing button Share
messenger sharing button Share
whatsapp sharing button Share
pinterest sharing button Pin