Quinoa: il super-alimento che fa dimagrire e ci fa vivere meglio

1607
Quinoa: il super-alimento che fa dimagrire e ci fa vivere meglio

Quinoa: il super-alimento che fa dimagrire e ci fa vivere meglio. La quinoa è uno dei cereali più completi al mondo: è ricchissimo di nutrienti e ha benefici incredibili per la nostra salute.

Gli Inca lo chiamavano “cereale madre”, e dedicavano ad esso una delle loro cerimonie più importanti. Oggi parliamo della Quinoa: il super-alimento che fa dimagrire e ci fa vivere meglio.

La quinoa nasce in Sudamerica dai semi di una pianta chiamata Chenopodium quinoa: da molti considerata un cereale, in realtà questo alimento vegetale non nasce da una Graminacea e pertanto non rientra in questo gruppo di alimenti.

Priva di glutine e ricca di proteine, carboidrati e fibre, la quinoa è un alimento adatto a chi soffre di celiachia e a chi ha scelto di seguire una dieta vegetariana o vegana, in quanto ottimo sostituto delle fonti di proteine di origine animale.

I semi di quinoa sono ricchi di nutrienti e proprietà benefiche tutte da scoprire: ancora relativamente poco diffusa sulle nostre tavole, per le sue qualità è altamente consigliata a bambini, donne in gravidanza, sportive e convalescenti.

Valori nutrizionali della Quinoa

Sebbene non sia evidente sull’etichetta apposta sulla confezione, il profilo nutrizionale della quinoa è veramente sorprendente.

Infatti, nonostante sia di derivazione vegetale, la quinoa è una fonte di proteine completa, cioè contiene tutti e 20 gli aminoacidi di cui sono costituite le proteine, compresi i 9 aminoacidi essenziali che il nostro organismo non produce da solo e che deve trarre dagli alimenti.

Ovviamente non corrisponde al contenuto proteico della carne bovina, ma per un alimento di origine vegetale un contenuto di 8 grammi di proteine per 100 grammi di prodotto è una cifra sorprendente, soprattutto per tutti quegli individui che non consumano carne o pesce come i vegetariani o i vegani.

In particolare, 100 grammi di quinoa contengono 442 mg di L-lisina, un quinto del fabbisogno giornaliero di uno degli aminoacidi essenziali più richiesti dal nostro organismo per sopperire a tutta una serie di funzioni, dalla prevenzione del cancro alla riduzione dell’ansia.

100 grammi di quinoa cotta contengono

  • 222 calorie;
  • 4 grammi di grassi;
  • 13 milligrammi di sodio;
  • 39 grammi di carboidrati;
  • 5 grammi di fibre;
  • 8 grammi di proteine;
  • 1,2 milligrammi di manganese (58% RDA = Razione Giornaliera Raccomandata);
  • 118 milligrammi di magnesio (30% RDA);
  • 281 milligrammi di fosforo (28% RDA);
  • 77,7 microgrammi di folati (19% RDA);
  • 0,4 milligrammi di rame (18% RDA);
  • 2,8 milligrammi di ferro (15% RDA);
  • 0,2 milligrammi di tiamina (13% RDA);
  • 2 milligrammi di zinco (13% RDA);
  • 0,2 milligrammi di riboflavina (12% RDA);
  • 0,2 milligrammi di vitamina B6 (11% RDA);
  • 318 milligrammi di potassio (9% RDA);
  • 5.2 microgrammi di selenio (7% RDA);
  • 1,2 milligrammi di vitamina E (6% RDA).

 

Leggi anche: Zenzero la Radice amica della Salute e del Girovita

Zenzero la Radice amica della Salute e del Girovita

A seguire, Quinoa: il super-alimento che fa dimagrire e ci fa vivere meglio

Vediamo ora in dettaglio i benefici che il consumo di quinoa può apportare alla nostra salute.

Effetti sul peso corporeo

La quinoa ha un elevato contenuto di quercetina, che è un composto antiossidante della famiglia dei flavonoidi. Sembra che questo composto sia in grado di aumentare il consumo energetico delle cellule muscolari.

Per questo motivo la quercetina, e di conseguenza il consumo di quinoa, potrebbe fornire un aiuto nel combattere il sovrappeso aumentando la spesa energetica dell’organismo, oltre ad essere un’ottima fonte nutritiva per il suo contenuto in proteine e fibre.

Proprietà antinfiammatorie

Tra i benefici della quinoa troviamo anche gli effetti antinfiammatori. In particolare, grazie al suo contenuto in composti antiossidanti e antiinfiammatori, la quinoa è un alimento che può aiutarci a prevenire varie patologie di tipo infiammatorio.

In particolare la quercetina contenuta in questo alimento, secondo uno studio del 2003, sarebbe in grado di ridurre la sintesi di molecole infiammatorie.

Effetti sul profilo lipidico

È stato dimostrato che i semi di quinoa hanno proprietà ipocolesterolemizzanti, sono cioè in grado di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue.

Tale proprietà è dovuta alla presenza di fibre solubili che impediscono il riassorbimento degli acidi biliari nell’intestino e di conseguenza è stimolata la sintesi ex novo degli acidi biliari.

Questo è un processo che richiede colesterolo che quindi viene allontanato dal sangue. Inoltre la quinoa contiene acido oleico e linoleico, rispettivamente un acido grasso monoinsaturo ed un acido grasso della serie omega 6, entrambi in grado di ridurre i livelli di colesterolo.

Benefici sull’apparato cardiovascolare

In virtù della sua capacità di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo e di abbassare la pressione sanguigna, la quinoa apporta grandi benefici all’apparato cardiovascolare.

Inoltre, anche gli acidi grassi polinsaturi che essa contiene, contribuiscono a proteggere il cuore.

Anche le fibre solubili presenti in grandi quantità in questi semi hanno dimostrato di avere un ruolo fondamentale nell’abbassare il rischio di contrarre malattie cardiovascolari.

Utile contro il diabete

Sono ancora una volta le fibre contenute nei semi di quinoa che conferiscono a questo alimento un indice glicemico particolarmente basso.

Ciò vuol dire che la quinoa è consigliata anche a chi abbia problemi di diabete o di insulino-resistenza, poiché aiuta a tenere sotto controllo i livelli di zuccheri e, conseguentemente, di insulina nel sangue.

Ricca di antiossidanti

La quinoa è particolarmente ricca di composti antiossidanti, fra cui carotenoidi, flavonoidi e composti fenolici, che hanno un ruolo protettivo non solo sulle cellule dell’endotelio dei vasi sanguigni, ma anche in altri distretti del nostro organismo, proteggendolo dai danni ossidativi e dall’invecchiamento cellulare.

Contrasta l’osteoporosi

Come abbiamo visto sopra, la quinoa è una straordinaria fonte di sali minerali, fra cui magnesio (197 mg per 100 g), manganese (2 mg per 100 g), calcio (47 mg per 100 g), tutti composti fondamentali per la salute delle ossa.

Per questo motivo la quinoa è un alimento da inserire nella nostra dieta soprattutto nel caso in cui si abbiano problemi di osteoporosi.

Inoltre, le proteine contenute nella quinoa sono particolarmente utili nel prevenire la perdita di massa ossea.

Quinoa: il super-alimento che fa dimagrire e ci fa vivere meglio: Controindicazioni

Per chi è predisposto ad allergie e intolleranze, la quinoa può rappresentare un problema anche se i fenomeni di intolleranza sono decisamente rari.

Inoltre, la quinoa contiene saponine: si tratta di sostanze potenzialmente tossiche che possono rivelarsi molto pericolose per l’organismo e pertanto i semi di quinoa vanno messi in ammollo e lavati con attenzione prima della cottura.

Chi soffre di problemi di calcoli renali, di diabete di tipo II e di obesità deve controllare il consumo di quinoa limitando le quantità.

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE

Shares
facebook sharing button Share
messenger sharing button Share
whatsapp sharing button Share
pinterest sharing button Pin