Placche in gola: Il rimedio naturale che aiuta a sbarazzarsene in poche ore

5681
Placche in gola: Il rimedio naturale che aiuta a sbarazzarsene in poche ore

Placche in gola: Il rimedio naturale che aiuta a sbarazzarsene in poche ore. Le placche in gola sono un disturbo molto frequente, specialmente d’inverno e durante i cambi di stagione. 

Non colpiscono solo i bambini, ma anche gli adulti. Questo disturbo li costringe a convivere con sgradevoli pustole bianche, dolore bruciante nel cavo orale e, talvolta, febbre. Oggi parliamo delle Placche in gola: Il rimedio naturale che aiuta a sbarazzarsene in poche ore.

La comparsa di placche di pus, in particolare, può avvenire per una infezione del sistema respiratorio, come conseguenza di un raffreddore o influenza.

Placche in gola: cause

Le placche in gola sono provocate da un’infezione virale o batterica che infiamma la parte posteriore della faringe e le tonsille.

L’area appare visibilmente arrossata, tanto che la deglutizione risulta dolorante e difficile.

La gola è colonizzata da ascessi di colore biancastro e talvolta i linfonodi, così come le tonsille, appaiono gonfi.

Il responsabile più comune delle placche in gola, è lo streptococco di gruppo A, ma anche l’Epstein-Barr, ovvero il virus della ‘malattia del bacio’, ossia la mononucleosi.

Può causarne l’insorgenza, portando con sé anche qualche linea di febbre.

Placche in gola: sintomi

Uno dei più comuni sintomi di placche in gola è sicuramente la difficoltà nel deglutire. Le placche alla gola sono spesso associate alla tonsillite.

Quando le tonsille sono infiammate tendono a essere gonfie e possono quindi creare fastidio e difficoltà durante la deglutizione.

Altri possibili sintomi associati alle placche alla gola comprendono:

  • Congestione nasale
  • Febbre
  • Tosse
  • Gola arrossata
  • Mal di testa
  •  Alitosi.

Talvolta, si può anche avere difficoltà nel respirare. Questo accade nei casi di tonsillite acuta, quando le tonsille sono così gonfie da ostacolare il normale flusso dell’aria lungo le vie aeree.

Leggi anche, Gola infiammata: 4 Tisane che danno sollievo e velocizzano la guarigione

A seguire, Placche in gola: Il rimedio naturale che aiuta a sbarazzarsene in poche ore

Il rimedio migliore contro il mal di gola? L’aceto di mele, un potente antibatterico, in grado di spegnere l’infiammazione e contrastare diverse patologie.

Sin dall’antichità questo alimento veniva utilizzato per curare alcune malattie, sfruttando i suoi numerosi benefici per l’organismo.

L’aceto di mele viene ottenuto tramite la fermentazione dell’idromele, con una ricetta antichissima, tanto che era conosciuta persino dai Faraoni d’Egitto, che la utilizzavano per contrastare proprio il mal di gola, ma anche il dolore alle gengive e la tosse.

L’aceto di mele infatti non è buono solamente per condire macedonie e insalate, ma è anche un ottimo rimedio naturale per contrastare le infezioni del cavo orale.

Come funziona

  1. Potete sciogliere due cucchiai di aceto di mele nell’acqua e fare dei gargarismi, per disinfettare la gola infiammata e le gengive.
  2. In alternativa potete berlo 10 minuti prima di ogni pasto, in questo modo non solo contrasterete i malanni di stagione, ma dimagrirete anche, riattivando il metabolismo e migliorando la digestione.

Questo potente medicinale naturale è perfetto anche per chi, alle prese con la tosse e il mal di gola, non riesce a riposare bene la notte.

Per sconfiggere l’insonnia basta mescolare tre cucchiai di aceto con una tazzina di miele e assumerne una piccola quantità poco prima di dormire.

L’effetto è sorprendente e questo rimedio naturale vi regalerà un sonno ristoratore che vi aiuterà a sconfiggere l’influenza.

Placche in gola: rimedio a base di barbabietola che aiuta a sbarazzarsene in poche ore

La barbabietola oltre ad avere un’azione antibatterica, è ricca di flavonoidi e ci protegge dai danni dei radicali liberi.

Per preparare il rimedio hai bisogno di:

  • aceto di mele
  • 1 barbabietola cruda.

Preparazione

  • Macina la barbabietola e mescola con l’aceto di mele (1 cucchiaio ogni 250 grammi di barbabietola).
  • Fai riposare per 20 minuti, poi filtra e usa il rimedio per effettuare gargarismi ogni 2 o 3 ore.

Placche in gola: consigli

Fino a quando le placche in gola non saranno sparite, cercate di evitare tutti gli alimenti e le bevande che possano irritare la parte.

In testa ci sono i cibi molto piccanti, mentre quelli molto caldi possono alimentare il dolore.

Abbiate cura di coprirvi per proteggervi dai colpi d’aria e cercate di prevenire la formazione delle placche in gola. Per fare ciò, assumete regolarmente tisane all’echinacea o all’erisimo.

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE

Shares
facebook sharing button Share
messenger sharing button Share
whatsapp sharing button Share
pinterest sharing button Pin