Potassio per la salute del Cuore: 10 alimenti che ne contengono di più
Potassio per la salute del Cuore: 10 alimenti che ne contengono di più
Salute&Benessere

Potassio per la salute del Cuore: 10 alimenti che ne contengono di più

Potassio per la salute del Cuore: 10 alimenti che ne contengono di più. Il potassio è indispensabile per la nostra salute e protegge la salute del cuore.

Non è contenuto solo nelle banane, ma in molti altri alimenti. In questo articolo ti scrivo l’importanza del Potassio per la salute del Cuore: 10 alimenti che ne contengono di più.

La carenza di potassio può provocare malattie anche gravi, come spiega la dottoressa Cecilia Fantonicardiologa presso Humanitas Medical Care e Humanitas Mater Domini.

Potassio, i rischi in caso di carenza: cosa succede al cuore

I sali minerali sono molti importanti per il nostro organismo, ma fra questi, il potassio riveste un ruolo fondamentale.

La sua carenza ha tra i sintomi principali la stanchezza e la debolezza. Se trascurata può portare a conseguenze anche gravi.

“Tra le conseguenze della ipopotassiemia (carenza di potassio) vi sono seri disturbi cardiaci (quali aritmie ventricolari), in particolare, in soggetti con cardiopatia ischemica ed insufficienza cardiaca” ha spiegato la dottoressa Cecilia Fantoni di Humanitas.

“Come dimostrato dai recenti studi pubblicati sulla US National Library of Medicine – National Institutes of Health, essere in deficit di questo minerale incrementa sensibilmente il rischio cardiaco.

Il cuore infatti, in mancanza di potassio fatica a rilassarsi nell’intervallo fra una contrazione e l’altra con conseguente riduzione della sua performance ed è a rischio di aritmie, anche maligne” ha aggiunto la cardiologa.

Potassio per la salute del Cuore e non solo

Il potassio è un minerale fondamentale per salute perché coinvolto in processi fisiologici essenziali.

È responsabile del funzionamento neuromuscolare, salvaguarda il buon funzionamento del cuore e del fegato e regolarizza il processo digestivo.

Il potassio controlla infatti il sistema nervoso e il battito cardiaco, contribuisce a diminuire la pressione sanguigna e protegge dai crampi muscolari.

Consumare cibi ricchi di potassio consente inoltre rinforzare le ossa e di migliorare la memoria e la salute dei reni.

Potassio per la salute del Cuore: Quanto bisogna assumerne

Gli esperti di Humanitas Salute spiegano che “in condizioni normali, un adulto dovrebbe assumere, attraverso la propria alimentazione almeno 3 g di potassio al giorno.

La quantità tocca i 5 g per le donne in stato di gravidanza, mentre cala (attestandosi al di sotto degli 800 mg) per i bambini sotto i tre anni”.

Bisogna comunque fare attenzione alle dosi.

Una quantità eccessiva di potassio può causare pericolosi ed irregolari ritmi cardiaci. Non bisogna mai assumerlo di propria iniziativa, ma solo dopo essersi rivolti ad un medico.

Il rapporto tra potassio e sodio

Mentre in passato le persone si nutrivano di cibi ricchi di potassio e poveri di sodio, oggi le proporzioni sono invertite.

A causa di una scorretta alimentazione, moltissime persone assumono una quantità di sodio doppia rispetto a quella del potassio.

Andrebbero evitati i cibi trasformati e bisognerebbe preferire la frutta, la verdura e i legumi. Gli snack andrebbero sostituiti con un buon frutto.

Il potassio ha un rapporto con l’acqua opposto rispetto al sodio. Il primo infatti la respinge, mentre il secondo la attira a sè.

Quando il potassio diminuisce, aumenta di conseguenza la ritenzione idrica.

Leggi anche: Come rafforzare la salute del nostro cuore con la mela verde e l’avena

A seguire, Potassio per la salute del Cuore: 10 alimenti che ne contengono di più

Le banane sono note come la fonte per eccellenza di potassio. In realtà non sono le uniche a contenerlo, né l’alimento con la maggiore quantità.

L’avocado ad esempio ne contiene più del doppio rispetto alle banane e ne sono ricchi anche il melone, le arance, le pesche e il cocco, compresa la sua acqua.

Tra le verdure ricche di potassio vi sono i broccoli, le patate, gli spinaci, le barbabietole, le carote e i fagiolini.

Sono fonte di potassio anche i legumi, in particolare fagioli e lenticchie e i cereali integrali.

Tra i frutti ne contengono una buona quantità le albicocche secche, l’uvetta e la frutta a guscio, in particolare i pistacchi.

Per assumere l’intera quantità di potassio contenuta nella frutta e nella verdura, queste andrebbero mangiate crude. Cuocendole invece, parte del minerale si disperde.

Il potassio è contenuto anche nella carne bianca, nel pesce, nel cioccolato, nel latte scremato, nel caffè, nel tè e nello yogurt magro.

Ecco i 10 alimenti più ricchi di potassio:

  • Peperoncino
  • Pomodori secchi
  • Albicocche secche
  • Coriandolo
  • Curcuma
  • Cremor tartaro
  • Cerfoglio
  • Paprika
  • Aneto
  • Farina di soia

Curiosità sul potassio

Il minerale è noto in alcuni paesi per i suoi effetti tonificanti e rassodanti. La pietra di cristallo di potassio, se usata come dopobarba dopo la rasatura, elimina le cause di irritazione cutanea.

È inoltre utilizzato come deodorante sotto forma di cristallo.

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE

Post Correlati

Leave a Comment

error: Copiare i contenuti è reato di plagio. È stata inviata una segnalazione automatica a Google e riceverai una penalizzazione per contenuti duplicati.