Cioccolato all’olio d’oliva che fa bene ai Diabetici

1222
Cioccolato all'olio d'oliva che fa bene ai Diabetici

Cioccolato all'olio d'oliva che fa bene ai Diabetici: effetto antiossidante e niente picco glicemico che si avrebbe dopo aver consumato un normale cioccolato.

Il nuovo cioccolato è stato messo a punto da ricercatori del Dipartimento di Medicina Interna e Scienze Mediche dell'università La Sapienza di Roma per chi soffre di diabete. Scopriamo insieme i benefici del Cioccolato all'olio d'oliva che fa bene ai Diabetici.

Contiene oleuropeina, una sostanza derivata dall'olio extravergine d'oliva che contribuisce a tenere bassa la glicemia. Mangiare 40 grammi di questo cioccolato "all'olio d'oliva" non modifica in alcun modo la glicemia come accadrebbe con altri tipi di cioccolato.

Lo dimostra lo studio sperimentale appena pubblicato sulla rivista Clinical Nutrition, secondo cui il nuovo cioccolato consentirà anche ai diabetici di sfruttare le potenziali capacità benefiche del cioccolato, per esempio l'attività antiossidante e protettiva sul sistema cardiovascolare.

La glicemia: cos’è?

Con il termine glicemia s’intende la concentrazione di glucosio nel sangue. Il glucosio è fondamentale per l’organismo poiché è il nutriente essenziale per tutte le cellule che lo prelevano direttamente dal sangue.

La principale fonte di glucosio sono gli alimenti, ma, in misura minore, esso può anche essere sintetizzato ex novo a partire da protidi e lipidi all’interno dell’organismo stesso.

Il corpo umano possiede un sistema di regolazione intrinseco che consente di mantenere relativamente costante la glicemia durante l’arco della giornata.

La regolazione della glicemia avviene ad opera di specifici ormoni: gli ipoglicemizzanti, che abbassano la glicemia, e gli iperglicemizzanti, che la innalzano. Il principale ormone ipoglicemizzante è l’insulina, prodotta dal pancreas ed indispensabile per il metabolismo degli zuccheri.

Per un diabetico, uno degli obiettivi più importanti è mantenere la glicemia il più possibile all’interno dell’intervallo di normalità durante l’intera giornata.

A tal fine è necessario eseguire l’automonitoraggio quotidiano dei livelli di glucosio nel sangue, attraverso una serie di operazioni quotidiane che vanno sotto il nome di autocontrollo.

I valori Glicemici

In soggetti sani, che hanno una vita regolare e un’alimentazione corretta, generalmente nell’arco della giornata i valori della glicemia si mantengono tra i 60 e i 130 mg/dl.

A digiuno, i valori glicemici possono variare dai 70 ai 110 mg/dl; tra 100 e 125 mg/dl si tratta di condizione di alterata glicemia a digiuno (IFG), una condizione che dovrebbe invitare il paziente a porre maggior attenzione al suo stile di vita.

Valori di glicemia uguali o superiori a 126 mg/dl sono, secondo l’American Diabetes Association da considerarsi probabili sintomi di diabete.

Leggi anche: Foglia di ulivo: cura infezioni, diabete, cancro, raffreddore e influenza. Ecco come

Foglia di ulivo: previene cancro e diabete, cura infezioni, raffreddore e influenza. Ecco come

A seguire, Cioccolato all'olio d'oliva che fa bene ai Diabetici

Il nuovo cioccolato è stato sperimentato su 25 pazienti con diabete di tipo 2 e 20 soggetti sani che sono stati invitati a consumare 40 grammi di crema al cacao e nocciole, normale oppure arricchita con il 4 per cento di oleuropeina.

I risultati mostrano che nei diabetici il consumo di cioccolato all'olio d'oliva riduce il picco glicemico che si ha due ore dopo l'ingestione del cioccolato senza oleuropeina.

La glicemia media dopo il consumo di 40g di cioccolata è di 140 mg/dl, dopo aver mangiato quella arricchita con oleuropeina scende a 125 mg/dl.

Spiega Francesco Violi, coordinatore dell'indagine, professore ordinario di Medicina Interna dell'università La Sapienza di Roma e presidente del Collegio dei Docenti Universitari di Medicina Interna (COLMED).

Non solo, il cioccolato "speciale" permette un miglior utilizzo del glucosio.

L'oleuropeina è stata identificata da Francesco Violi in studi precedenti ed è responsabile dell'effetto protettivo dell'olio extravergine d'oliva sul metabolismo: contenuta in olive e foglie d'olivo.

Evita gli sbalzi di glicemia dopo mangiato che nei diabetici sono assai spiccati e che contribuiscono a un peggioramento dell'aterosclerosi e quindi a un aumento del rischio di infarto e ictus.

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE

Shares
facebook sharing button Share
messenger sharing button Share
whatsapp sharing button Share
pinterest sharing button Pin