Come preparare la marmellata di limoni: il bruciagrassi naturale

Come preparare la marmellata di limoni: il bruciagrassi naturale

Come preparare la marmellata di limoni: il bruciagrassi naturale. La marmellata di limoni è un valido aiuto per chi vuole eliminare i chili in eccesso grazie alle proprietà dimagranti dell’ingrediente principale, il Limone.

La marmellata di limoni è una deliziosa confettura dal sapore fresco e dal profumo unico, ottima per farcire dolci o da consumare a colazione. Oggi ti scrivo come preparare la marmellata di limoni: il bruciagrassi naturale.

La marmellata di limoni ha un sapore diverso dalle altre marmellate in quanto leggermente amaro che però viene apprezzato soprattutto da coloro i quali non amano i sapori troppo dolci.

L’importante è scegliere limoni ben maturi altrimenti risulterà troppo aspra.

Proprietà della marmellata di limoni

Vediamo ora in dettaglio perché la marmellata di limoni aiuta a dimagrire. A fronte di un basso contenuto calorico, i limoni hanno un’alta percentuale di pectina, che si concentra soprattutto nella buccia e in quantità inferiore nella polpa.

La pectina è un polisaccaride non assorbito dall’intestino che porta notevoli vantaggi ai fini del dimagrimento. Una volta entrata nel processo digestivo, la pectina assume una consistenza gelatinosa che riduce l’assorbimento intestinale sia degli zuccheri, sia dei grassi ingeriti con i cibi.

Essa, inoltre, facilita la motilità dell’intestino prevenendo fenomeni di stitichezza e pancia gonfia.

L’elevata concentrazione di vitamina C contenuta nel limone, inoltre, lo rende notevolmente importante per la salute e ricco di proprietà.

La marmellata di limoni è un alimento che contiene naturalmente una prevalenza di glucidi ma anche una buona quantità di sali minerali e di fibre.

Ricca di potassio, calcio e fosforo fondamentali per le attività del corpo.

Non può ovviamente rappresentare un sostituto del frutto poiché la cottura prolungata fa perdere la maggior parte delle vitamine. Ma comunque il prodotto conferisce un utile apporto di vitamina C che è un noto antiossidante e agisce come antinfiammatorio e protettivo nei confronti di molte patologie.

Leggi anche: Tutti i benefici del succo di limone sul nostro corpo che sicuramente non conosci

Vediamo adesso come preparare la marmellata di limoni: il bruciagrassi naturale

Per preparare la marmellata di limoni sono sufficienti pochissimi ingredienti. È necessario scegliere limoni biologici ( i limoni di Sorrento sono i più consigliati) in quanto la ricetta prevedere anche l’uso della buccia del limone.

Ingredienti

  • Limoni bio (con la buccia)
  • 1 kg Zucchero di canna integrale
  • 700 gr Acqua
  • q. b. a coprire i limoni

Preparazione

  1. Lava i limoni con acqua e spazzola la buccia;
  2. Asciugali e tagliali a fettine sottili, eliminando tutti i semi;
  3. Metti le fette di limone in una grande ciotola e copri con acqua fredda;
  4. Copri la ciotola con la pellicola alimentare e lascia riposare circa 24 ore (più riposeranno, meno sarà amara la marmellata);
  5. Scola le fettine di limone e ripeti l’operazione precedente per altre 12 ore circa;
  6. Scola le fettine, mettile in una pentola a bordo alto e copri con acqua;
  7. Accendi il fuoco a fiamma media e cuoci, mescolando spesso, per circa 20 minuti o almeno finchè l’acqua non inizia a bollire;
  8. Ora scola di nuovo le fettine di limone ma tieni da parte 350 ml di acqua;
  9. Riponi le fettine di limone nella pentola insieme a quest’acqua;
  10. Aggiungo lo zucchero e cuoci a fuoco medio per circa 30-40 minuti, mescolando spesso;
  11. Per sapere se la marmellata è pronta fai la prova piattino: metti un cucchiaio di marmellata su un piattino e inclinalo, se sarà soda vuol dire che è pronta.

Conservazione

  1. Trasferisci la marmellata ancora calda nei barattoli aiutandoti con un mestolo, lasciando un centimetro di spazio dal bordo.

Grazie al calore si formerà il sottovuoto e a questo punto il prodotto si conserverà a lungo.

La marmellata di limoni si conserva in genere per circa tre mesi, purché il sottovuoto sia avvenuto correttamente.

I barattoli devono essere conservati in un posto fresco e asciutto e lontano dal calore.

Una volta aperto ogni barattolo bisogna conservare in frigorifero e consumare nel giro di 3-4 giorni.

Ottima per una colazione salutare da spalmare sul pane tostato e accompagnato da una bevanda calda, deliziosa per farcire un dolce fatto in casa o come merenda sana e genuina.

Leggi anche: Buccia di limone: ecco come preparare la tisana brucia-grassi per perdere 4 chili a settimana

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE