Allarme Tachipirina il sovradosaggio del paracetamolo contenuto distrugge il fegato

2936
Allarme Tachipirina il sovradosaggio del paracetamolo contenuto distrugge il fegato

Allarme Tachipirina il sovradosaggio del paracetamolo contenuto distrugge il fegato. La Tachipirina è un farmaco analgesico ed antipiretico, acquistabile senza obbligo di prescrizione medica.

La sostanza curativa della Tachipirina è il paracetamolo. A seguire, Allarme Tachipirina il sovradosaggio del paracetamolo contenuto distrugge il fegato.

Largamente utilizzato per il trattamento di condizioni quali mal di testa, dolori muscolari, artrite, mal di schiena, mal di denti, raffreddori e febbri.

Il paracetamolo ha un effetto analgesico centrale che viene mediato attraverso l’attivazione delle vie discendenti serotoninergici.

Esiste dibattito sul suo sito primario di azione, che può essere l’inibizione della prostaglandina di sintesi (PG) o attraverso un metabolita attivo che influenza i recettori dei cannabinoidi.

Avvertenze sulla Tachipirina

È bene utilizzare la Tachipirina entro i limiti raccomandati. Un sovradosaggio del paracetamolo contenuto può causare gravi danni.

La quantità massima di paracetamolo per adulti è 1 grammo (1000 mg) per dose e 4 grammi (4000 mg) al giorno.

L’assunzione di una dose maggiore di paracetamolo potrebbe causare gravi danni al fegato.

Se sei abituato a bere più di tre bevande alcoliche al giorno, ti consigliamo di rivolgerti al tuo medico di fiducia prima di assumere Tachipirina o paracetamolo e comunque non superare mail la dose di 2 grammi (2000 mg) al giorno.

Non usare la Tachipirina senza prima parlare con il tuo medico anche nel caso in cui tu abbia avuto una malattia epatica alcolica (come la cirrosi). Il tuo fegato potrebbe non essere in grado di reggere il paracetamolo.

Quindi prima di usare il paracetamolo, informa il medico se hai malattie epatiche o una storia di alcolismo.

Il paracetamolo è contenuto in molti farmaci di combinazione. Attenzione quindi a verificare la composizione dei farmaci che assumi, per evitare, per via delle combinazioni dei principi attivi, di assumere accidentalmente troppo paracetamolo.

Verifica sempre l’etichetta di qualsiasi altro farmaco che utilizzi per capire se contengono paracetamolo o APAP.

Evita assolutamente di bere alcol durante l’assunzione di Tachipirina. L’alcol può aumentare il rischio di danni al fegato durante l’assunzione di paracetamolo.

Non usare la Tachipirina se sei allergico a acetaminofene o paracetamolo.

Leggi anche: Allarme Meticillina, Aspirina, Ibuprofene, Rabeprazol: 10 tipologie di farmaci che distruggono i reni ma nessuno ne parla

Dosaggio consigliato

Esistono diversi dosaggi e diversi formati in commercio:

Compresse 500 mg

Per bambini di peso compreso tra:

  • 21 e 25 kg: una metà alla volta, da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare 6 dosi al giorno (3 compresse).
  • 26 e 40 kg: 1 compressa alla volta, da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare 4 somministrazioni giornaliere.
  • 41 e 50 kg: 1 compressa alla volta, da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare 6 dosaggi giornalieri.
  • superiore a 50 kg: 1 compressa alla volta, da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare 6 dosaggi giornalieri.
  • Adulti: 1 compressa alla volta, da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere. In caso di forte dolore o febbre alta, 2 compresse da 500 mg da ripetere se necessario dopo almeno 4 ore.
Granulato effervescente 500 mg

Sciogliere i granuli effervescenti in un bicchiere d’acqua. Per bambini di peso compreso tra:

  • 26 e 40 kg: 1 cucchiaino alla volta, da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare 4 dosi al giorno.
  • 41 e 50 kg: 1 cucchiaino alla volta, da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere.
  • superiore a 50 kg: 1 cucchiaino alla volta, da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere.
  • Adulti: 1 cucchiaio alla volta, da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere. In caso di forte dolore o febbre alta, 2 bustine da 500 mg da ripetere se necessario dopo almeno 4 ore.
Granulato effervescente 125 mg

Sciogliere i granuli effervescenti in un bicchiere d’acqua. Bambini di peso compreso tra:

  • 7 e 10 kg: 1 cucchiaino alla volta, da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare 4 dosi al giorno.
  • 11 a 12 kg: 1 cucchiaino alla volta, da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere.
  • 13 e 20 kg: 2 buste alla volta, da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare 4 dosi al giorno.
  • 21 e 25 kg: 2 buste alla volta (corrispondenti a 250 mg di paracetamolo), da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere.
Sciroppo (con e senza zucchero)

La confezione è dotata di un erogatore contrassegnato da delle tacche che misurano il livello corrispondente alla capacità di 5 ml, 7,5 ml, 10 ml, 15 ml e 20 ml. Per i bambini di peso compreso tra:  

  • 7 e 10 kg: 5 ml per volta (corrispondenti a 120 mg di paracetamolo), ripetuti se necessario dopo 6 ore, senza superare 4 somministrazioni al giorno.
  • 11 e 12 kg: 5 ml per volta (corrispondenti a 120 mg di paracetamolo), da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere.
  • 13 e 20 kg: da 7,5 a 10 ml per volta (corrispondenti rispettivamente a 180 e 240 mg di paracetamolo), da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare 4 dosi al giorno.
  • 21 e 25 kg: 10 ml per volta (corrispondenti a 240 mg di paracetamolo), da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere.
  • 26 e 40 kg: 15-20 ml alla volta (corrispondenti rispettivamente a 360 e 480 mg di paracetamolo), da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare 4 dosi al giorno.
  • 41 e 50 kg: 20 ml alla volta (corrispondenti a 480 mg di paracetamolo), ripetuti se necessario dopo 4 ore, senza superare 6 somministrazioni al giorno.
  • superiore a 50 kg: 20 ml alla volta (corrispondenti a 480 mg di paracetamolo), da ripetere, se necessario, dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere.
  • Adulti: 20 ml alla volta (corrispondenti a 480 mg), da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare 6 dosaggi giornalieri. 
Gocce orali, Soluzione 100 mg/ml

Una goccia di paracetamolo gocce orali corrisponde a 3,1 mg. Bambini di peso compreso tra:

  • 3,2 e 6 kg: 14-20 gocce alla volta (corrispondenti rispettivamente a 43,4 e 62 mg di paracetamolo), da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare le 4 dosi al giorno.
  • 7 e 10 kg: 35-40 gocce alla volta (corrispondenti rispettivamente a 108,5 e 124 mg di paracetamolo), da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare le 4 dosi al giorno.
  • 11 e 12 kg: 35-40 gocce alla volta (corrispondenti rispettivamente a 108,5 e 124 mg di paracetamolo), da ripetere, se necessario, dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere.

Leggi anche: Come abbassare la febbre in modo naturale: rimedi per bambini e adulti

Supposte “Baby” (62,5 mg)

Bambini di peso compreso tra 3,2 e 5 kg: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare le 4 dosi al giorno.

Supposte “Infanzia” (125 mg)

Bambini di peso compreso tra:

  • 6 e 7 kg: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare 4 dosi al giorno.
  • 7 e 10 kg: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 4-6 ore, senza superare il dosaggio giornaliero di 5.
  • 11 e 12 kg: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 4 ore, senza superare le 6 dosi giornaliere.
Supposte “Bambini” (250 mg)
  • Bambini da 11 a 12 kg: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 8 ore, senza superare le 3 dosi al giorno.
  • tra 13 e 20 kg: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 6 ore, da non superare 4 dosi al giorno.
Supposte “Bambini” (500 mg)
  • Bambini da 21 a 25 kg: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 8 ore, senza superare le 3 dosi al giorno.
  • tra 26 e 40 kg: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 6 ore, da non superare 4 dosi al giorno.
Supposte “Adulti” (1000 mg)

Bambini di peso compreso tra:

  • 41 e 50 kg: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 8 ore, senza superare le 3 dosi al giorno.
  • superiore a 50 kg: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare 4 dosi al giorno.
  • Adulti: 1 supposta alla volta, da ripetere se necessario dopo 6 ore, senza superare 4 dosi al giorno. 
  • Insufficienza renale: in caso di insufficienza renale grave (clearance della creatinina inferiore a 10 ml / min), l’intervallo tra le dosi deve essere di almeno 8 ore.

Leggi anche: Farmaco che provoca coaguli di sangue nei polmoni e nelle vene: scatta l’Allarme

Continua su: Allarme Tachipirina il sovradosaggio del paracetamolo contenuto distrugge il fegato

Controindicazioni della Tachipirina

La Tachipirina, se assunta in dosi elevate, può provocare:

  • epatopatia
  • insufficienza renale acuta
  • eruzione cutanea
  • sindrome di Stevens Johnson: reazione acuta da ipersensibilità che coinvolge la pelle e le mucose
  • leucopenia: diminuzione del numero dei globuli bianchi
  • anemia: diminuzione della quantità di emoglobina totale presente nell’organismo
  • agranulocitosi: diminuzione del numero dei granulociti circolanti nel sangue
  • reazioni gastrointestinali
  • vertigini
  • trombocitopenia
  • reazioni di ipersensibilità
  • orticaria
  • edema laringeo
  • angioedema
  • shock anafilattico
  • reazione gastrointestinale
  • epatite
  • eritema multiforme
  • necrolisi epidermica
  • nefrite interstiziale
  • ematuria
  • anuria

In caso di gravidanza, sebbene non risultino particolari controindicazioni, si consiglia di assumere la Tachipirina sotto il controllo medico.

Ulteriori avvertenze

Nei rari casi di reazioni allergiche, la somministrazione deve essere interrotta e deve essere istituito un trattamento appropriato.

Usare con cautela nei casi di:

  • Alcolismo cronico
  • Aassunzione eccessiva di alcol (3 o più bevande alcoliche al giorno)
  • Anoressia
  • Bulimia
  • Cachessia
  • Malnutrizione cronica
  • Disidratazione
  • Ipovolemia

Alte dosi o prolungate del prodotto possono causare un alto rischio di epatopatia e alterazioni a livello renale e sanguigno troppo gravi, per cui la somministrazione in soggetti con nefropatia lieve o moderata e in pazienti con sindrome di Gilbert va fatta solo se effettivamente ce n’è bisogno.

Leggi anche: Allarme Voltaren, Moment, Buscofen e altri 24 medicinali noti. Pericolo infarto per chi li usa abitualmente. Ecco quali

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE

Shares
facebook sharing button Share
messenger sharing button Share
whatsapp sharing button Share
pinterest sharing button Pin