Gli incredibili benefici delle fragole: 10 motivi per mangiarle più spesso

349
Gli incredibili benefici delle fragole: 10 motivi per mangiarle più spesso

Gli incredibili benefici delle fragole: 10 motivi per mangiarle più spesso. Le fragole oltre ad essere uno dei frutti più amati da grandi e piccini, sono una vera e propria fonte di proprietà importanti per la nostra salute.

Ricchissime di vitamine e antiossidanti, sono in grado di svolgere un’azione preventiva e curativa nei confronti di numerose patologie e non solo. Oggi ti scrivo gli incredibili benefici delle fragole: 10 motivi per mangiarle più spesso.

Le fragole sono i frutti della Frararia vesca, una pianta della famiglia delle Rosacee. La pianta delle fragole ha origini europee, predilige i climi temperati e cresce spontaneamente nei boschi oppure viene coltivata. Ben 22 le varietà riconosciute, due delle quali crescono spontaneamente anche in Italia.

Le varietà di fragole più conosciute, hanno tutte nomi femminili e sono:

  • Madeleine, Annabelle e Charlotte si distinguono per forma, grandezza e colore.
  • Sabrose sono quelle più grandi.
  • Gorella sono le fragole a forma di cuore.
  • Annablanca sono completamente bianche.
  • Quelle di Tortona e di Maletto sono le rarità.
  • Infine ci sono le specie selvatiche.

Proprietà delle fragole

La fragola è una fonte molto ricca di vitamine (A, B1, B2 e C), flavonoidi e antocianine. Questi nutrienti, agendo in maniera sinergica, conferiscono alla fragola proprietà utili a promuovere lo stato di salute e prevenire diverse patologie.

Il contenuto in zuccheri delle fragole è modesto (5 gr per 100 gr di frutto edibile) e quindi anche il contenuto di calorie, per questo motivo sono un ottimo spuntino nelle diete ipocaloriche.

Contengono inoltre una buona quantità di fibre, quindi hanno un buon potere saziante, e un quantitativo di grassi quasi pari a zero.

Sono frutti ricchi di minerali, in particolare, spicca il manganese, utile per la crescita delle ossa e delle articolazioni, per la sintesi del collagene e per il metabolismo di glucidi.

Tra le vitamine, la più rappresentata è senz’altro la vitamina C, infatti, le fragole sono quelle con un contenuto maggiore di questa vitamina 58 mg in 100 gr.

Ma non è tutto, le fragole contengono xilitolo, una sostanza in grado di prevenire la formazione della placca dentale e l’alitosi.

Valori nutrizionali delle fragole

100 g di fragole contengono solo 27 kcal / 113 kj.

Inoltre, per ogni 100 g di questo prodotto, abbiamo:

  • Acqua 90,5 g
  • Carboidrati 5,3 g
  • Zuccheri 5,3 g
  • Proteine 0,9 g
  • Grassi 0,4 g
  • Colesterolo 0 g
  • Fibra totale 1,6 g
  • Sodio 2 mg
  • Potassio 160 mg
  • Ferro 0,8 mg
  • Calcio 35 mg
  • Fosforo 28 mg
  • Vitamina B1 0,2 mg
  • Vitamina B2 0,04 mg
  • Vitamina B3 0,5 mg
  • Vitamina A tracce
  • Vitamina C 54 mg

Leggi anche: Gli incredibili benefici delle ciliegie che sicuramente non conosci

Gli incredibili benefici delle fragole: 10 motivi per mangiarle più spesso

Le fragole attivano il metabolismo, proteggono i denti, contrastano cellulite, ipertensione e invecchiamento e non solo.

Vediamo nel dettaglio gli incredibili benefici delle fragole:

Proprietà antiossidanti

Le fragole, così come molti frutto di bosco, sono tra i frutti più ricchi di antiossidanti disponibili in natura.

Il loro consumo è infatti consigliato per poter prevenire diverse patologie croniche e degenerative poiché i composti fenolici contenuti nelle fragole agiscono contro lo stress ossidativo diminuendo la formazione di malondialdeide, proteggendo dall’ossidazione del colesterolo LDL e le cellule del sangue dai danni al DNA.

Proprietà antinfiammatorie

Studi recenti hanno dimostrato che un consumo regolare di fragole può contribuire a risolvere complicazioni dovute a infiammazioni croniche e sistemiche.

Inoltre, una dieta ricca di fragole è stata in grado di limitare i danni neuronali grazie all’azione antiinfiammatoria svolta dai composti fenolici contenuti nelle fragole.

Proprietà anti-cancro

Secondo i ricercatori del Dipartimento di Medicina Interna dell’Ohio State University, le fragole sarebbero in grado di svolgere un’azione di contrasto nei confronti dello sviluppo delle cellule pre-cancerose, con particolare riferimento al tumore all’esofago.

Dopo sei mesi di consumo terapeutico di fragole, in 29 casi su 36 è stata registrata una diminuzione del grado istologico delle lesioni pre-cancerose a livello dell’esofago.

Riducono le allergie

Il loro contenuto di acidi fenolici le pone al centro dell’attenzione per via della capacità di tali sostanze nel ridurre i processi biochimici che sono legati alle reazioni allergiche.

D’altra parte, come nel caso di numerosi altri alimenti, le stesse fragole possono essere in grado di provocare allergie e devono dunque essere evitate da chi sa di non poterle assumere per tale motivo.

Regolano gli zuccheri nel sangue

Studi scientifici hanno messo in luce come le fragole siano in grado di agire nella regolazione dei livelli di zuccheri presenti nel sangue.

Evitano, infatti, che nell’organismo si generino dei picchi a causa della troppo elevata o troppo scarsa presenza di zuccheri.

Contribuiscono dunque a prevenire aumento di peso, sbalzi d’umore, diabete e ipoglicemia.

Leggi anche: Diuretica, regola gli zuccheri e fa dimagrire: la buccia di mele può farci perdere 4 chili

Benefici per la salute del cervello

Le fragole hanno un’elevata capacità di stimolare il meccanismo naturale che porta il cervello ad autopulirsi, eliminando sostanze tossiche che favoriscono la riduzione delle funzioni cerebrali, come:

  • perdita di memoria,
  • comparsa di demenze, 
  • Alzheimer,
  • Parkinson.

Con il passare del tempo, l’accumulo di scorie e tossine fa inceppare questo meccanismo e ciò provoca danni ai neuroni.

Ecco perché in una dieta sana ed equilibrata, le fragole non devono mai mancare.

Sono utili contro l’artrite ed i reumatismi

Secondo la statunitense Arthritis Foundation, un consumo abbondante di fragole sarebbe in grado di ridurre di tre volte il rischio di ammalarsi di artrite.

Le loro proprietà benefiche contribuirebbero inoltre a contrastare artrosi, gotta e reumatismi, oltre a svolgere un’azione positiva nei confronti del metabolismo delle ossa.

Valido aiuto per perdere peso

Gli antiossidanti contenuti nelle fragole (acido ellagico, vitamina C e flavonoidi) aiutano a dimagrire perché contrastano le infiammazioni che impediscono ad alcuni ormoni di stimolare il dimagrimento.

Questi antiossidanti presenti nelle fragole aumentano la produzione di un ormone chiamato adiponectina, che stimola il metabolismo, riduce l’appetito e diminuiscono l’assorbimento di amidi.

Inoltre, sono in grado di controllare il livello di zucchero nel sangue e quindi di prevenire il diabete e la formazione di grasso addominale.

Se consumate all’interno di una dieta equilibrata, consentono all’organismo di velocizzare la perderdita di peso.

Utili contro le rughe e la ritenzione idrica

Il contenuto di vitamina C delle fragole favorisce la produzione di collagene, una proteina che previene le rughe e rafforza i capillari riducendo ritenzione idrica e cellulite.

Questa azione drenante che contrasta la ritenzione idrica viene potenziata dal potassio, un minerale di cui le fragole sono ricche.

Inoltre, a livello fitoterapico, le radici e le foglie delle fragole vengono impiegate per la loro azione diuretica in caso di calcolosi renale o iperuricemia e come astringenti naturali, grazie alla loro ricchezza in tannini.

Fragole per un sorriso smagliante

Questi frutti contengono xilitolo, una sostanza dolce che previene la formazione della placca dentale e uccide i germi responsabili dell’alitosi.

Inoltre, se strofini una fragola direttamente sui denti, gli acidi organici che contiene li sbiancano in modo apprezzabile già dopo qualche giorno di trattamento.

Controindicazioni

Tanti effetti benefici a cui si associa però qualche piccola controindicazione. Le fragole sono un frutto altamente allergizzante, possono quindi causare reazioni allergiche nei soggetti predisposti.

Sempre per questo motivo, è bene inoltre limitarne il consumo in gravidanza e durante l’allattamento.

Sconsigliato un consumo eccessivo anche da parte di chi soffre di colon irritabile, cistite e gastrite.

Leggi anche

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE

Shares
facebook sharing button Share
messenger sharing button Share
whatsapp sharing button Share
pinterest sharing button Pin