Dieta Tisanoreica: Come perdere velocemente 8 chili con la dieta seguita da Geppi Cucciari

Dieta Tisanoreica: Come perdere velocemente 8 chili con la dieta seguita da Geppi Cucciari

Dieta Tisanoreica: Come perdere velocemente 8 chili con la dieta seguita da Geppi Cucciari. Geppi Cucciari, la comica sarda, dopo la dieta Tisanoreica che l’ha portata a perdere otto chili, corrispondenti a quasi due taglie in meno in poche settimane, ha stupito tutti ostentando una spettacolare forma fisica.

Oggi parliamo della Dieta Tisanoreica: Come perdere velocemente 8 chili con la dieta seguita da Geppi Cucciari.

Chi l’avrebbe mai detto che dopo anni della Cucciari in versione “abbondante” avrebbe retto lo stress di una dieta, portandola a termine e mantenendo i risultati raggiunti.

Ma come è riuscita a perdere tutti questi chili?

Grazie alla dieta Tisanoreica: un programma alimentare ideato dall’imprenditore veneto Gianluca Mech e adottato da molte donne dello spettacolo.

All’inizio la dieta prevede l’esclusione quasi completa dei carboidrati e di buona parte dei lipidi e l’assunzione di almeno quattro porzioni al giorno di prodotti ad elevato contenuto proteico, firmati Tisanoreica.

A queste pietanze preconfezionate si associano speciali estratti “tisanoreici” a base vegetale che hanno azione drenante e attivante del metabolismo.

Una volta raggiunto il peso desiderato, vengono introdotti i carboidrati gradualmente, consentendo di mantenere il peso raggiunto e di riprendere un alimentazione equilibrata.

Come funziona la Dieta Tisanoreica

Il regime tisanoreico elimina quasi del tutto i carboidratiriduce i lipidi e punta sulla proteine per eliminare gli alimenti che fanno ingrassare e produrre un temporaneo squilibrio alimentare.

Lo scopo è abbassare il livello di glucosio nel sangue, un tipo di zucchero che deriva dai carboidrati, prima fonte di energia dell’organismo.

Quando nel sangue c’è poco glucosio, ad esempio a causa di un lungo digiuno, si innesca la chetogenesi: un processo metabolico che, in mancanza di zuccheri, brucia i grassi accumulati per usarli come fonte energetica alternativa, producendo i corpi chetonici: molecole lipidiche sintetizzate nel fegato che vanno a nutrire muscoli, cuore e cervello.

L’idea è quella di costringere il corpo a bruciare la massa grassa lasciando intatta la massa magra, sfruttando anche l’effetto anti-fame prodotto dai corpi chetonici.

Ecco perché la tisanoreica è considerata una dieta low-carb chetogenica.

In realtà si tratta di una dieta FITO-chetogenica. Oltre a ridurre i carboidrati, infatti, abbina agli alimenti proteici anche una serie di “decottopirici”: integratori vegetali che contengono un mix di principi attivi estratti da almeno 10 piante officinali.

Leggi anche: Pancia Piatta con la dieta Funzionale della nutrizionista Sara Farnetti

Le erbe officinali Tisanoreica

I decottopirici della dieta tisanoreica, brevettati dalla Mech, sono privi di conservanti, zucchero, alcol e glutine, e mirano a supportare le funzioni dell’organismo.

L’idea è quella di introdurre nel menu degli estratti vegetali particolarmente puri che sostengano il metabolismo, controllino i corpi chetonici e depurino l’organismo, consentendo un dimagrimento più rapido.

Nello specifico, le erbe in questione servirebbero per:

  • integrare la dieta con nutrienti utili al corpo
  • migliorare l’assimilazione delle proteine
  • stimolare la digestione
  • aiutare il fegato a eliminare le tossine
  • stimolare la diuresi
  • migliorare la peristalsi

I decottopirici vanno consumati caldi oppure freddi, diluiti in acqua o concentrati, prima o dopo i pasti.

Ogni estratto ha le sue proprietà e le sue specifiche modalità di assunzione, per cui è essenziale affidarsi ad un esperto per capire bene a cosa servono e come usarli, e se è il caso di farlo.

Le fasi

La dieta tisanoreica è una dieta trifasica, con due fasi principali e una di mantenimento che serve a non riprendere i chili persi.

In realtà esiste anche una fase zero depurativa, facoltativa, che mira ad una ‘’depurazione epatica e linfatica’’ che dovrebbe favorire il processo di chetosi.

Le altre tre fasi sono queste:

  1. Fase intensiva: vengono eliminati del tutto carboidrati, zuccheri e alcol per costringere il corpo ad attingere alle scorte di grasso. In genere durante questo primo step si assumono 4 pietanze PAT al giorno, oltre ad alimenti classici come verdura, carne, pesce e uova, e ai decottopirici adatti a questa fase.
  2. Fase di stabilizzazione: si reintroducono gradualmente i carboidrati a basso indice glicemico (pasta, riso e cereali integrali), si assumono 2 pietanze PAT al giorno e si continua con gli integratori vegetali. In questo modo il peso forma dovrebbe cominciare a stabilizzarsi.
  3. Fase ‘’style’’di mantenimento: mira a mantenere il peso forma e migliorare l’alimentazione. A questo punto viene creato un programma alimentare – che teoricamente potrebbe durare anche per tutta la vita – in base ad età, sesso, livello di attività fisica etc. Si calcolano quantità e qualità delle calorie da assumere, con menu e consigli alimentari basati sul fabbisogno energetico individuale. Anche nell’ultima fase, comunque, è possibile assumere estratti tisanoreici.

Leggi anche: La dieta di Elettra Lamborghini: Ecco come ha perso 6 chili in 2 settimane

Cosa sono i PAT

L’aspetto più caratteristico della dieta Tisanoreica è probabilmente l’uso delle cosiddette PAT, le Porzioni Alimentari Tisanoreiche.

I PAT sono dei preparati alimentari in polvere a base di aminoacidi, privi di grassi e zuccheri.

Contengono proteine vegetali e animali, un mix di vitamine e sali minerali, e degli ‘’attivatori’’: fitoestratti idrosolubili che mirano a riequilibrare le funzioni corporee durante le diverse fasi del dimagrimento.

Questi alimenti sono preconfezionati, per cui basta aprire la busta e scioglierli in acqua.

Dove si comprano i PAT?

Esistono dei KIT già pronti, diversi per ogni step della dieta, che contengono le bustine con le porzioni alimentari tisanoreiche, gli integratori alimentari e gli attivatori adatti ad ogni fase di questo regime alimentare.

Puoi acquistare il KIT per la:

prima fase intensiva cliccando QUI

seconda fase di stabilizzazione cliccando QUI

terza fase ‘’style’’di mantenimento cliccando QUI

Leggi anche: Dinner Cancelling: Come dimagrire velocemente con la dieta seguita da Fiorello

Dieta Tisanoreica: Come perdere velocemente 8 chili con la dieta seguita da Geppi Cucciari. Menu tipo

Ora vediamo un esempio di menu per ognuna delle 3 fasi principali della dieta tisanoreica.

Dieta Tisanoreica: Come perdere velocemente 8 chili con la dieta seguita da Geppi Cucciari

Se vuoi seguire questa dieta, però, ricorda che dovrai farti assegnare un menu personalizzato sulla base delle indicazioni del tuo medico di fiducia.

Menu per la prima fase intensiva

Nella fase intensiva e dimagrante sono previsti 4 PAT al giorno:

  • Colazione: 1 PAT, 1-2 tazze di tè o caffè con il dolcificante Tisanosweet
  • Snack (mattina e pomeriggio): 1 PAT, 1-2 tazze di tè o caffè con Tisanosweet
  • Pranzo: PAT; verdura cotta o cruda a scelta: asparagi, broccoli, bietole, carciofi, cavolfiore, cardi, cavolo, cavolini di Bruxelles, cicoria, cetrioli, cuori di palma, crauti, erba brusca, crescione, finocchio, germogli di soia (freschi), funghi coltivati, insalata (belga, indivia, riccia, lattuga, valeriana, scarola), porri, melanzane, rape, radicchio verde, rucola, ravanelli, sedano, spinaci, tartufo, verza, zucchine.
  • Cena:verdura cotta o cruda a volontà (vedi pranzo) + un piatto a scelta tra:
    • 100g di carne senza grasso, a scelta tra cavallo, agnello, coniglio, anatra, faraona, fagiano, pollo, manzo, quaglia, puledro, tacchino,rane, vitello;
    • 200g di pesce pulito a scelta fra cernia, acciuga, calamari, aragosta, carpa, cozze, vongole, gamberi, dentice, granchio, merluzzo o nasello, ostriche, luccio, orata, polpo, palombo, rombo, razza, scorfano, salmone, seppie, sogliola, sgombro, tonno (fresco, sottolio o al naturale), spigola, triglia;
    • 60g di affettato: prosciutto crudo senza grasso, bresaola o carpaccio;
    • 1 uovo intero.

Menu per la seconda fase di stabilizzazione

Nella fase di stabilizzazione sono previsti 2 PAT al giorno:

  • Colazione: 1 o 2 tazze di tè o caffè con Tisanosweet + 1 TAP
  • Pranzo o cena: verdura cruda o cotta con un piatto a scelta tra pesce magro, carne bianca, affettati (per es. prosciutto crudo o cotto, carpaccio o bresaola), uova o formaggio magro.
  • Merenda: 1 o 2 tazze di tè o caffè con Tisanosweet, 1 TAP
  • Cena o pranzo: pasta o riso integrali o mix + verdura cruda o cotta + un piatto a scelta tra pesce magro, carne bianca, affettati (per e prosciutto crudo o cotto, carpaccio o bresaola), uova o formaggio magro.

Menu per la terza fase di mantenimento

Ecco un esempio di menu per la fase di mantenimento:

  • Colazione: yogurt o latte + caffè + fette biscottate con miele o marmellata + biscotti senza grassi
  • Spuntinobarretta tisanoreica e frutta
  • Pranzo: 2 piatti (primo e secondo) + verdura cruda o cotta + frutta
  • Merenda: una barretta tisanoreica o uno yogurt
  • Cena: un secondo + verdura cruda o cotta+ frutta + pane

Leggi anche: La dieta di Laura Pausini: l’alimentazione e i segreti per restare in forma

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE