Dieta Pancia Piatta e Fianchi: Menu Tipo ed Esercizi Utili

8050
Dieta Pancia Piatta e Fianchi: Menu Tipo ed Esercizi Utili

Dieta Pancia Piatta e Fianchi: Menu Tipo ed Esercizi Utili. Avere una pancia piatta è un fattore di sicura seduzione per il sesso femminile.

Ideale per tutte quelle donne che hanno bisogno di perdere peso e centimetri in queste particolari zone dove accumula cuscinetti di grasso e adipe. Di seguito scopriamo insieme la dieta Pancia Piatta e Fianchi: Menu tipo ed esercizi utili.

La dieta per dimagrire la pancia è importante che abbia un effetto bruciagrassi complessivo. Vediamo che cosa scegliere per i nostri tre pasti principali e per gli spuntini durante la giornata. Si tratta di creare dei meccanismi per una perdita di peso mirata a pancia e fianchi.

Per ottenere questo risultato è innanzitutto necessario combattere la ritenzione. Ecco quindi qualche consiglio su come dimagrire la pancia grazie a una bilanciata dieta sgonfiante.

Dieta per sgonfiale la pancia

Spesso appare un risultato di difficile raggiungimento quello di ottenere una pancia piatta, ma con questo menù di dieta dimagrante che stiamo per proporre è possibile perdere 4-5 chili e avere un addome piatto e scolpito.

Seguire questo menù è una cosa molto semplice, perché punta tutto su alimenti leggeri ed equilibrati e su un utilizzo parsimonioso dei condimenti, privilegiando spezie e aromi.

Se per lavoro si è spesso costrette a mangiare fuori, in particolar modo nei ristoranti, è possibile seguire dei consigli mirati per non sentirsi emarginate e allo stesso tempo tenere la situazione sotto controllo senza sgarrare.

Meglio quindi ordinare un secondo a base di carne, abbinato a un contorno leggero come l’insalata e patate. Anche per l’aperitivo esiste una strategia, semplice ma di sicuro effetto.

Invece di consumare alcolici, il consiglio giusto è quello di privilegiare bevande e stuzzichini leggeri, come ad esempio il succo di pomodoro e il classico cruditè di verdure. L’importante è non dire mai che si è a dieta dimagrante.

Ma è anche e soprattutto a casa che se non si segue un regime alimentare giusto si tende ad accumulare i chili di troppo. Questo è un menù suddiviso in sette giorni che privilegia alimenti che hanno proprietà diuretiche come la cipolla e il limone.

A seguire, la dieta pancia piatta: menu settimanale

Lunedì

  1. Pranzo: frittata con due uova e spinaci, abbinata a 80 gr di pane; per contorno carote lesse condite con spezie e un filo di olio extravergine di oliva e prezzemolo.
  2. Cena: 80 gr di risotto con funghi e prezzemolo, 120 gr di carpaccio di manzo con rucola e pepe; per contorno insalata mista con radicchio, lattuga e rucola.

Martedì

  1. Pranzo: 80 gr di piadina senza strutto (o in alternativa pane) abbinata a 60 gr di prosciutto cotto e insalata.
  2. Cena: 80 gr di fusilli con 150 gr di lenticchie in scatola; per contorno broccoli verdi saltati in padella antiaderente.

Mercoledì

  1. Pranzo: 80 gr di pane abbinato a insalata mista con 120 gr di pollo.
  2. Cena: 250 gr di patate al forno abbinati a pomodori ripieni con 100 gr di ricotta e mentuccia.

Giovedì

  1. Pranzo: con 80 gr di pane e 150 gr di pesce spada cotto ai ferri; come contorno zucchine grigliate.
  2. Cena: 80 gr di polenta con ragù di carne (120 gr circa), abbinata a fagiolini e carote lessati.

Venerdì

  1. Pranzo: 80 gr di pane e 150 gr di tonno in scatola con pomodori e origano.
  2. Cena: con 80 gr di riso con 150 gr di piselli in scatola; contorno con cavolfiori lessati e conditi e con olio e limone.

Sabato

  1. Pranzo: con 80 gr di pane e 60 gr di bresaola e rucola condita con olio e limone.
  2. Cena: con 80 gr di orzo con basilico, pomodorini e zucchine e 100 gr di mozzarella tagliata a dadini; come contorno melanzane grigliate.

Domenica

  1. Pranzo: 1 pizza margherita o in alternativa una vegetariana; come contorno carciofi al tegame con prezzemolo.
  2. Cena: 250 gr di patate al forno e 150 gr di spigola al cartoccio con aromi; come contorno spinaci in padella antiaderente.

Colazione sgonfiante e detox

colazione sono previsti:

  1. o caffè
  2. 30 gr di cereali o pane
  3. 200 ml di latte parzialmente scremato o 150 gr di yogurt magro anche alla frutta
  4. 2 cucchiaini di zucchero o in alternativa 10 gr di marmellata.

Come si può constatare questo menù dimagrante è molto semplice da seguire, ma allo stesso tempo consente di perdere i chili di troppo e di combattere la ritenzione attraverso l’uso di erbe aromatiche come salvia e prezzemolo.

Leggi anche

Dieta Detox: 10 smoothie in 10 giorni per perdere fino a 10 chili

Esercizi utili per Pancia Piatta e Fianchi

Vediamo alcuni esercizi per dimagrire la pancia. Si può iniziare anche con una passeggiata o con una corsa, per poi seguire un programma più complesso.

Anche se non abbiamo molto tempo, possiamo sempre trovare almeno 15 minuti al giorno, al mattino o la sera, per eseguire alcuni esercizi molto semplici, soprattutto utili a rinforzare i muscoli addominali e a ridefinire il ventre.

Esercizi per addominali alti

Mettiamoci a terra e appoggiamo le gambe sulla palla medica o su una sedia. Mettiamo le mani dietro la testa con i gomiti aperti, alziamo la parte superiore del corpo, contraendo gli addominali.

E’ importante non piegare il collo. Ritorniamo nella posizione finale. Questo esercizio deve essere ripetuto per 30 volte.

Esercizi per addominali obliqui

Mettiamoci distesi a terra e pieghiamo le gambe, portandole l’una sull’altra. Con le mani dietro la testa, portiamo il gomito verso il ginocchio, creando una tensione sulla fascia addominale.

Con le gambe distese a destra, il gomito destro andrà verso il ginocchio sinistro e viceversa.

Esercizi per gambe e addominali

Distendiamoci a terra e alziamo le gambe. Alziamo il busto e la testa, contraendo gli addominali e rimanendo fermi per 20 secondi. L’esercizio va ripetuto 5 volte.

Leggi anche

Metodo Rivoluzionario per dimagrire pancia e fianchi in una settimana

Consigli per non commettere errori

Anche inconsapevolmente, non rendono efficace il nostro sistema di allenamento e la dieta seguita. Ad esempio, è importante non mangiare nelle 2 ore che precedono il sonno, perché, mentre dormiamo, il metabolismo rallenta e possiamo accumulare più facilmente i grassi di troppo.

Teniamo presente che la stitichezza è nemica dell’addome piatto. Ecco perché dovremmo cercare di evitare il problema, soprattutto puntando sulla prevenzione: beviamo molta acqua, mangiamo verdure ricche di fibre, per essere regolari dal punto di vista intestinale.

Fondamentale è anche non mangiare di fretta, perché non facciamo altro che accumulare aria, che andrà a gonfiare lo stomaco.

Non beviamo bibite gassate, zuccherate e alcoliche. Concentriamoci sull’acqua, sui centrifugati di frutta o sulle tisane.

Cibi da evitare sono quelli lievitati, come il pane e la pizza, ma anche legumi e patate. Non sottovalutiamo l’apporto di cibi drenanti e bruciagrassi, come l’ananas e il pompelmo. Cerchiamo di limitare l’utilizzo del sale, ricorrendo, invece, alle spezie.

CONDIVIDI L'ARTICOLO | FAI GIRARE

Shares
facebook sharing button Share
messenger sharing button Share
whatsapp sharing button Share
pinterest sharing button Pin